OVUNQUE TU VADA, VACCI CON TUTTO IL CUORE.

Permalink 0

Sono una di quelle persone che avrebbe sempre voluto fare un milione di cose, ma nella vita bisogna darsi delle priorità e per tanti anni, molti, le mie priorità non erano le mie, erano quelle “condivise”. Così mi sono ritrovata spesso a fare non quello che avrei voluto, ma quello che era più giusto.
Il problema è che non sai mai se ne vale la pena, quindi ti butti a capofitto in quella cosa e dai l’anima, e ti ritrovi ad un certo punto che non ne puoi più e metti un punto. Metti un punto perché non ti torna indietro quello che dai, perché nonostante tutti gli sforzi, senti che manca qualcosa. Apparentemente mettere quel punto sembra facile e invece non lo è, devi ripartire da te stessa, dalle tue priorità, devi capire cosa ti rende davvero felice.
Devi dimenticare tutto quello che fino a ieri avevi immaginato e desiderato per te, perché se hai deciso di chiudere col passato è il momento di voltare pagina.
Niente più previsioni, non serve, la cosa migliore da fare è vivere giorno per giorno… eh sì, lo so benissimo che è una frase fatta e strafatta e rivisitata in tutte le salse, ma finché ti crei delle proiezioni future, rimarrai sempre deluso e scontento.
Non è facile, ma con forza e coraggio, ce la si può fare. Ho pensato a tutte quelle cose che avrei voluto fare, che mi sono persa, anche le più piccole e insignificanti per il resto del mondo, ma che a me avrebbero sicuramente regalato emozioni, ricordi e adrenalina.
Così mi sono chiesta: ” Tra le cose che ti sei persa, da dove puoi iniziare a recuperare?” – “Allora Iolanda, ti è sempre piaciuta la musica dal vivo e poi sei una persona curiosa, quindi che ne dici di concerti e viaggi?!”. Viaggiare tanto, senza pretendere di andare chissà dove, perché non importa quanto lontano da casa tu vada, quello che importa è quello che vivi durante il tuo viaggio, dalla partenza fino al ritorno.
Perché: “ovunque tu vada, vacci con tutto il cuore”.

Chi viaggia vive due volte.

Così ho deciso di “guardarmi intorno” un pochino di più e di viaggiare… non importava dove, l’importante era sfruttare tutte le occasioni possibili per vedere posti nuovi, in Italia o all’estero non importava.
Viaggiare è sicuramente una di quelle cose che ti arricchisce, che ti fa crescere, che accresce la tua empatia, perché vieni a contatto con persone nuove, culture diverse.
Ogni viaggio ti lascia dei ricordi indelebili e anche a distanza di chilometri da quei luoghi, anche a distanza di tempo, se chiudi gli occhi riesci a rivivere ogni singola emozione che quel viaggio ti ha regalato, ricordi e sensazioni che restano impressi nella mente e nel cuore per sempre.
A proposito di emozioni e momenti impressi… un’altra cosa che ho imparato in questo anno e qualche pezzetto in più di rinascita e crescita, è che sono i momenti più duri, proprio quelle che ci fanno crescere. Come delle piccole battaglie vinte, che ho voluto imprimere sulla mia pelle, per non dimenticarmi dei traguardi raggiunti; solo che non potevo tatuarmi ogni città o luogo che ho visitato. La verità è che volendo cercare una frase o un simbolo che raccontasse cosa fossero stati per me questi viaggi, non è certo cosa facile, soprattutto perché un tatuaggio è per sempre. Così ho optato per qualcosa di meno invasivo, ma che allo stesso tempo mi rappresentasse.

Piccole conquiste.

Tra tutte le “cose” che ho fatto per me, credo che la più coraggiosa sia stata quella di andare a vivere da sola; una cosa che però non immaginavo era che in base al momento in cui decidi di farlo, la scelta risulta più o meno difficile, ma ce l’ho fatta… ogni giorno è stata una piccola conquista.
Quando decidi di andare a vivere da sola, hai subito l’esigenza di fare quello spazio tuo… quando varchi la porta vuoi sentirti a casa e non è poi così facile arredare e scegliere i complementi d’arredo che ti piacciono e che allo stesso tempo si adattano a quegli spazi… insomma devi valutare tantissime cose, anche il fatto che un giorno potresti cambiare casa e quelle cose te le porterai via.
Ormai dopo un anno e mezzo che vivo sola, non avevo ancora trovato quel pezzettino mancante, che arredasse la mia camera e che parlasse di me.
Così reduce dai viaggi fatti e mentre programmavo nuove mete da visitare, mi sono imbattuta sul web in questa frase: “Not All Who Wonder Are Lost“, ovvero “Non tutti quelli che non sanno dove andare, si sono persi” e mi sono detta… ecco, questa è per me.
Così è iniziata la ricerca compulsiva di una stampa da mettere sopra la testata del letto che fosse perfetta, qualcosa di particolare, che mi colpisse, non solo per la frase, ma anche per il tipo di stampa… cerca oggi, cerca domani… sono finita su Posterlounge e ho trovato la stampa che faceva per me. Ho potuto scegliere il tipo di stampa (vetro, tela, forex, adesivo da parete) la dimensione e la consegna è stata rapidissima.
Questo sito è davvero pieno di tantissime idee per arredare casa, per ogni stile… se lo avessi conosciuto prima sono sicura che non ci avrei messo così tanto tempo per poter personalizzare la mia camera!
Ora non mi resta che cercare qualcosa anche per il living!

 

FOLLOW ME HERE :

FACEBOOK
TWITTER ( @shadeoffashion )
INSTAGRAM : ( @iolandacorio)

 

4 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: